domenica 27 febbraio 2011

Vuoi provare l'e-book? Prendilo in prestito!

Se anche voi siete curiosi di vedere che effetto fa l'e-book, potete tentare un esperimento che non costa niente: chiedere in prestito un e-reader alla biblioteca civica di Cologno Monzese o alla Renato Fucini di Empoli, che da alcuni mesi hanno inaugurato questo servizio.
L'anno scorso la biblioteca milanese ha comprato 40 e-reader, quella di Empoli 11: le prenotazioni sono subito fioccate, soprattutto da parte di giovani e professionisti.
Inizialmente, per entrambe le biblioteche, la scelta è stata quella di caricare sui reader una serie di classici e di volumi fuori diritti; adesso il progetto si sta allargando per includere anche e-book di narrativa contemporanea.
(Per conoscere i primi risultati del progetto, leggete questa intervista a Carlo Ghilli, direttore della biblioteca di Empoli; altre informazioni sull'iniziativa si trovano in questo articolo di Repubblica.)

Amazon Kindle 2 Wireless eBook Readerphoto © 2009 goXunuReviews | more info (via: Wylio)

Se potete fare a meno dell'e-reader e vi accontentate di prendere in prestito il solo e-book, potete rivolgervi al network di biblioteche italiane Media Library OnLine, di cui avevamo già parlato in questo post: oltre ai libri digitali è possibile richiedere musica e audiolibri, quotidiani e periodici, immagini e video.

Se avete già acquistato un e-book in inglese, potete prestarlo come se fosse un libro di carta e farvi prestare gratuitamente in cambio un altro volume digitale (ma solo determinate case editrici ammettono il prestito).
Il sito BookLending è una biblioteca virtuale di e-book per Kindle (l'e-reader di Amazon), ognuno dei quali può essere prestato soltanto una volta. Quando prestiamo il nostro e-book, proprio come accade per i libri di carta, non possiamo leggerlo; il prestito dura 14 giorni, dopodiché il file diventa illeggibile per l'utente che lo ha preso in prestito e ritorna in nostro possesso. Il vantaggio rispetto al cartaceo è che non siamo costretti a richiederlo indietro e non ci sono ritardi nella restituzione!
C'è poi un sito in fase di lancio, eBookFling, che funziona allo stesso modo, ma amplia i formati disponibili: qui si possono scambiare, oltre agli e-book per Kindle, anche quelli per Nook (l'e-reader di Barnes &  Noble); entrambe le tipologie sono scaricabili anche su PC e Mac o su iPhone, Blackberry e Android. Al momento il sito sta raccogliendo le adesioni degli utenti, in modo da poter offrire una folta lista di e-book al momento del lancio.

Per saperne di più sull'e-book, leggete anche questi post.
 
(Grazie a Delia per la segnalazione di eBookFling!)

Aggiornamento del 14 marzo 2011: eBookFling è stato lanciato oggi.

Nessun commento:

Posta un commento